Vai al contenuto principale
Dida
Una tradizione antica

Vini Valle D’Aosta: La Storia

Una storia di vini lunga come quella delle sue montagne.

La storia dei vini della Valle d’Aosta trae radici da epoche antiche, vini di montagna eroici come le persone che da millenni coltivano le sue vigne su terreni impervi a ridosso delle più alte vette d’Europa.

Per iniziare il racconto della sua storia dobbiamo partire dall’epoca del Bronzo, passando da quella Romana, il Medioevo, alla grande peste, epoca napoleonica, fino al 1900 con la riscoperta del vino e la nascita della tradizione vitivinicola valdostana.

Ultimi passaggi, dell’epoca moderno, con la nascita delle prove vere e proprie aziende vitivinicole, il riconoscimento dei vini DOC, la diffusione dei vini su tutto il territorio nazionale ed internazionale, la nascita della Vival (Associazione Vignaioli “Vignerons” della Valle d’Aosta) fino ai giorni d’oggi con la realizzazione del Consorzio Vini Valle d’Aosta.

Una storia millenaria

Dalle prime tracce ai nostri giorni

Età del bronzo

La presenza della vite in Valle d’Aosta risale all’età del bronzo come testimonia il recente ritrovamento di vinaccioli nell’area archeologica di Saint-Martin-de-Corléans ad Aosta.

Epoca Romana

La coltivazione di vigneti specializzati per la produzione di vino viene generalmente attribuita ai Romani. Reperti del I secolo D.C. testimoniano la presenza di vino.

Il Medioevo

La storia dei vini della Valle d’Aosta trova la più antica testimonianza scritta che attesta la presenza di insediamenti vitivinicoli in Valle d’Aosta è presente in un atto di donazione di un vigneto risalente al 1032 d.C.

La peste del XVII secolo

Proseguendo con la storia dei vini valdostani si devono citare anche momenti difficili: particolarmente grave fu la crisi registrata nel XVII secolo a seguito di una grave epidemia di peste.

L’età napoleonica e XIX secolo

La coltivazione della vite in Valle d’Aosta nel periodo napoleonico e nel corso del XIX secolo quando la superficie dedicata alle vigne raggiunse la sua massima estensione.

Il declino della prima metà del XX secolo

La storia dei vini valdostani prosegue con un lento e inesorabile declino, a partire dalla fine del XIX fino alla metà del secolo scorso.

La ripresa degli anni 50 e la nascita dell'Institut Agricole Régional

Negli anni cinquanta la storia della viticoltura e l’agricoltura in generale della Valle d’Aosta ebbero un nuovo impulso grazie all’istituzione dell’École Pratique d’Agriculture (1951).

Anni 70'

Negli anni settanta nascono in Valle d’Aosta le prime Cantine Cooperative, che svolgono un ruolo molto importante nella trasformazione delle uve e nella diffusione dei vini valdostani in Italia e nel Mondo.

La nascita del Doc Valle d’Aosta

La storia del vino in Valle d’Aosta passa da quella del riconoscimento DOC, Denominazione di Origine Controllata, avvenuto nel 1971.

Dalla Vival al Consorzio Vini Valle d’Aosta

Il 25 marzo 2022, presso il salone dell’Institut Agricole Régional di Aosta, prende forma e si concretizza il Consorzio Vini Valle d’Aosta.

Galleria fotografica

Le foto d'archivio

Una selezione di immagini fotografiche provenienti archivio multimediale BREL della Regione Autonoma Valle d'Aosta.