Vai al contenuto principale
Didascalia
Vini bianchi

Chardonnay

Il vitigno più “giovane”

Dalla Borgogna alla Valle d’Aosta

Le caratteristiche del vino bianco Chardonnay derivano prevalentemente dalla struttura del vitigno originale e dalla tipologia d'uva. Nato nella zona della Borgogna, lo Chardonnay viene coltivato e prodotto ormai in tutto il mondo, e trova le sua più importanti colture in Valle d’Aosta dove è stato introdotto nel 1982.

Descrizione

Lo Chardonnay è un vitigno tra i più versatili e a seconda dello stile di coltivazione (densità di ceppi per ettaro, produttività per ceppo) è in grado di dare mosti di struttura molto diversa tra loro. Il tipo di vinificazione utilizzato è poi in grado di esaltare alcuni dei marcatori degustativi caratteristici di quest’uva. Possiamo dividere i vini bianchi secchi prodotti con Chardonnay in due categorie: quelli fermentati e/o maturati in legno e quelli fermentati e maturati in contenitori inerti, come per esempio l’acciaio. Questo approccio in cantina influisce ampiamente sulle caratteristiche organolettiche del vino degustato.

Mappa zone vitinicole della Valle d'Aosta
MORGEX ARVIER ST-PIERRE AYMAVILLES AOSTA NUS CHAMBAVE ST-VINCENT MONTJOVET ARNAD DONNAS LA SALLE MONTE BIANCO MONTE CERVINO MONTE ROSA GRAN PARADISO FRANCIA SVIZZERA

Degustazione

Sentori

All’olfatto lo Chardonnay dà vita ad una gamma di aromi che variano anch’essi a seconda del tipo di elaborazione ed affinamento. Anche per l’aspetto olfattivo, la distinzione più importante è quella basata sulla tipologia di contenitore utilizzato per la fermentazione e l’affinamento. Anche la provenienza e la maggiore o minore precocità della vendemmia influisce sul profilo olfattivo. I vini giovani prodotti ed affinati in contenitori inerti sono fruttati con note di mela, pera o pesca, che nel caso di uve più mature o provenienza del vino da zone più calde lasciano il posto a mela matura, ananas, frutto della passione. I vini fermentati e/o affinati in legno aggiungeranno agli aromi di frutta più matura anche sentori terziari, ossia dovuti all’affinamento, con speziate note di vaniglia e cuoio giovane, ma anche di caffè e sentori avvolgenti quali burro, miele, caramello, mandorle e nocciole.

Produzione

  • 109.000 bottiglie l’anno

Conservazione

  • Temperatura servizio 10/12° C
  • Anni di conservazione -
  • Affinamento barrique o acciaio

Vitigno principale

Colore bacca : Bianca
Chardonnay

Altri vini bianchi

Vini bianchi

Blanc de Morgex e La Salle

Un vino eroico, vero.

Vini bianchi

Petite Arvine

La perla enologica della Valle d’Aosta

Vini bianchi

Muller Thurgau

Un trentino in Valle d’Aosta

Vini bianchi

Muscat de Chambave o Petit Grain

Il vino della Bassa Valle

Vini bianchi

Pinot Gris

Una mutazione del celebre Pinot Noir

Vini bianchi

Nus Malvoisie

Bianco secco dal gusto gradevole