Vai al contenuto principale
Didascalia
Vini rossi

Pinot noir

Un grande vitigno francese impiantato in Valle d’Aosta

Eleganza, tipicità e struttura

Le uve a bacca rossa di origine francese sono state introdotte in Valle d’Aosta a scopo sperimentale dalla Scuola di Agricoltura, oggi Institut Agricole Régional, tra gli anni 60 e 70 del XX secolo.

I canonici del Gran San Bernardo intuirono che l’esperienza positiva avuta nella ristrutturazione del vigneto vallesano potesse essere trasferita in Valle. Essa ebbe poi conferma con l’ampia diffusione dei vitigni, grazie alle caratteristiche similari delle due valli transfrontaliere.

Descrizione

Non si conoscono le origini precise del pinot nero. Certamente da secoli è coltivato in Borgogna e dalla Francia si è poi diffuso in tutto il mondo. Da sue naturali mutazioni genetiche discendono le altre varietà di pinot: meunier, grigio e bianco. E’ un vitigno molto delicato, germoglia e matura precocemente, soffre l’umidità e i climi troppo caldi. Per questi motivi si trova solo ad alcune latitudini, come in Valle d’Aosta, dove può esprimere a pieno il suo potenziale. I grappoli sono serrati, con acini dalla buccia sottile e povera di sostanze coloranti.

Mappa zone vitinicole della Valle d'Aosta
MORGEX ARVIER ST-PIERRE AYMAVILLES AOSTA NUS CHAMBAVE ST-VINCENT MONTJOVET ARNAD DONNAS LA SALLE MONTE BIANCO MONTE CERVINO MONTE ROSA GRAN PARADISO FRANCIA SVIZZERA

Degustazione

Sentori

Il vino ha un colore rubino brillante quasi trasparente. Il profilo olfattivo è di grande finezza ed eleganza, con aromi delicati di ribes, lampone, fragoline, piccoli frutti di bosco e note leggermente speziate. Al palato ha un corpo medio, con tannini molto fini e buona acidità. Da giovane è un vino affascinante per la fragranza e la freschezza degli aromi. Con il passare del tempo, sviluppa un bouquet di grande complessità aromatica che va ad impreziosire le note fruttate con sentori più evoluti.

Produzione

  • 151.000 bottiglie l’anno

Conservazione

  • Temperatura servizio 16/18° C
  • Anni di conservazione 2-8
  • Affinamento in barrique

Vitigno principale

Colore bacca : Rossa
Pinot noir

Altri vini rossi

Vini rossi

Torrette

Il vino della Valle d’Aosta per eccellenza

Vini rossi

Fumin

Il vino della tradizione enogastronomica della Valle d’Aosta

Vini rossi

Cornalin

Una varietà ritrovata

Vini rossi

Mayolet

Il vigneto di centro Valle

Vini rossi

Nus Rouge

Forse il primo autoctono valdostano

Vini rossi

Vuillermin

L’ultimo vigneto recuperato

Vini rossi

Gamay

Un vitigno dell diciassettesimo secolo